ZTI – Zone a Traffico Integrato

Questo non è un articolo. Non è un post finito. Sono appunti e considerazioni emerse in una uggiosa giornata inglese scaturite da una interessante conversazione nata su Facebook che vuole essere il punto di partenza per un dialogo, un confronto e -perché no- di magari più approfonditi discernimenti da riprendersi in futuro.

La questione ruota introno ad un quesito semplice quanto legittimo: uno scooter elettrico può circolare ZTL a Como? Il Comune ha predisposto delibere al riguardo?

Il documento “PNire” redatto dal Ministero dei trasporti nel 2016 al riguardo prevede, tra le misure atte ad incentivare la mobilità elettrica “Dovranno inoltre essere inserite norme sulla condivisione delle corsie preferenziali, definizione di ZTL permeabili alla mobilità elettrica” andando più avanti ad esplicitare “In linea con le principali caratteristiche urbanistiche delle aree coinvolte risulta auspicabile che il Piano (della mobilità elettrica nd.r.) preveda, per i mezzi alimentati ad energia elettrica (ibridi plug-in o solo per gli elettrici puri), l’utilizzo di corsie preferenziali, aree di sosta gratuite dedicate, possibilità di accesso alle ZTL

Nel dicembre 2016 viene emanato il D.lgs 257 del 16.12.2016 che all’art 19 c.1 recita “Gli enti territoriali, con propri provvedimenti, consentono nelle aree a traffico limitato la circolazione dei veicoli alimentati a combustibili alternativi elettricità, idrogeno, gas naturale liquefatto-GNL, gas naturale compresso – GNC e gas di petrolio liquefatto – GPL, oppure una loro combinazione e dei veicoli a funzionamento ibrido bimodale e a funzionamento ibrido multimodale e, subordinatamente a opportune condizioni inerenti la protezione ambientale, escludono i predetti veicoli dai blocchi anche temporanei della circolazione” andando di fatto a porre veti e limitazioni unicamente in caso di “protezione ambientale”

La discussione citata in incipit partiva da questi assunti e si spostava quindi su come andare a normare l’accesso di veicoli elettrici perché se da un lato il principio ispiratore della norma, l’incentivo alla mobilità elettrica, è sacrosanto dall’altro non possono essere non considerati aspetti legati alla conformazione del tessuto urbano e alla sua fruizione.

Riguardo alla gestione del traffico e la creazione delle ZTL rimando ad un come sempre interessante articolo dell’avv. Lorenzo Spallino che potete trovare a questo link sul suo blog nel quale viene chiaramente espresso il concetto un concetto che mi permetto di citare: “Forse il traffico è, o è soprattutto, un problema di cultura, di permeabilità del tessuto sociale a politiche di gestione del traffico non passive, rispettose dei diritti di tutti ad utilizzare le strade e le piazze non solo come assi di attraversamento veicolare” e sul quale mi trovo perfettamente concorde.

Proprio partendo dal concetto che le politiche di regolamentazione devono essere rispettose dei diritti di tutti ad utilizzare le piazze e le strade mi sono interrogato su come, a distanza di oltre 30 anni dalla nascita delle ZTL, con particolare riferimento a quella di Como, si possa integrare entrambi i principi sopraespressi e sono arrivato alla conclusione che le ZTL debbano essere necessariamente trasformate in ZTI: Zone a Traffico Integrato 

Per zona a traffico integrato intendo, forse non usando una terminologia appropriata, delle zone in cui possano coesistere vari tipi di mobilità, gestite in modo tale da garantire il rispetto dei diritti di tutti e di massimizzare la fruizione della città con le giuste tutele per tutti gli stakeholder.

Per quanto mi riguarda sono un accanito sostenitore del concetto di smartcities nelle quali l’uso sapiente della tecnologia semplifica la vita dei cittadini e della Pubblica Amministrazione. Non ho nemmeno approfondito se esistono già esempi per una gestione integrata della mobilità ma non è certo un problema… abbiamo mandato un robot a cercare acqua su Marte teleguidato da un ufficio sulla Terra, non ci dovrebbero essere criticità insormontabili nella gestione di aspetti più terreni, se si ravvisa la necessità di una cosa non esiste è il momento giusto per crearla!

Ci sono zone in una città che devono essere assolutamente pedonali, sopratutto negli orari di massima fruizione, però è anche vero che vi possono essere zone che pur dovendo essere tutelate dalla presenza di traffico veicolare (e quindi inserite in una ZTL) possono supportare l’accesso da parte di mezzi elettrici che, a seconda dei casi, possono anche essere normati per dimensione, ingombro e utilità. Un SUV elettrico non è la stessa cosa di uno scooter elettrico, e una città moderna e attenta ai bisogni dei suoi cittadini non può non tenerne conto.

La gestione delle ZTI potrebbe essere affidata a sistemi di accesso basati su dissuasori mobili controllati da remoto mediante un sistema di controllo incrociato della targa del mezzo che intende accedere alla zona, dalla targa è possibile risalire al mezzo e quindi potenzialmente a tutte le sue caratteristiche.

La ZTI può permettere quindi la circolazione di veicoli in determinate ore (quelle a scarsa saturazione pedonale) e inibirla in altre ad alta densità di fruizione, può regolare permessi in funzione dell’utilizzatore o in funzione della caratteristica del mezzo e può anche prevedere, non credo sia un tema intoccabile, un contributo di accesso ai mezzi per uso professionale o turistico e la gratuità per quello di residenti o fruitori occasionali, il sistema può prevedere permessi dinamici (basati sul numero di accessi o da revocare al commettersi di infrazioni) e temporali (attivabili ad esempio dalle strutture ricettive) … le potenzialità sono infinite, basta solo avere la fantasia di sfruttarle.

Come ho detto in premessa questi sono solo appunti, la discussione spero sia solo appena iniziata, ma sentivo il bisogno di fissare su carta alcune suggestioni e pensieri maturati in queste ore.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...